giovedì 23 febbraio 2017

Ginecologo non obiettore ha da obiettare sul concorso per non obiettori

Un ginecologo non obiettore ha avuto da obiettare circa la regolarità del concorso cui stava prendendo parte. Quando gli è stato detto che il bando era riservato esclusivamente a medici non obiettori si è sentito un privilegiato.

"Non ho nulla da obiettare contro gli obiettori di coscienza, ma ritengo opportuno che si faccia prima una selezione per obiettori e non obiettori che sono obiettori di concorso."

Ma le cose si sono poi complicate quando ha chiesto se qualcuno avesse qualcosa da obiettare.


(racconto di fantasia liberamente tratto da fatti di cronaca)

venerdì 17 febbraio 2017

Sempre più in alto

Il livello di sudorazione delle mie mani nel guardare questo video è pari solo alle abluzioni del Nazareno nelle acque di Betania durante il battesimo ...non so se provare stima o pena per tutti questi ragazzi che arrivano a fare tanto (ormai ce ne sono a centinaia che si arrampicano ovunque per la gloria di un selfie), spero solo che le loro imprese siano sempre dettate dal raggiungimento di qualcosa di personale piuttosto che dal numero di follower su Instagram

Lei è la modella russa Victoria Odintsova


domenica 12 febbraio 2017

Grillo vs Grillo



Ho appena finito di vedere su Netflix il nuovo spettacolo teatrale di Grillo, uno spettacolo per certi versi sottotono vuoi per la stanchezza degli anni, vuoi per il momento particolare che sta vivendo il Movimento. Tuttavia uno spettacolo che si lascia guardare proprio per la sua malinconia.

Sia chiaro, non mancano le risate anzi, ma in sottofondo si avvertono sia il passare degli anni sia la velata mancanza di Roberto Casaleggio.

Il momento politico che sta vivendo il Movimento, soprattutto nella città di Roma, è un'ottima scusa per raccontare chi sia Grillo e come sia nato il comico. E ne esce una sorta di risposta ai tanti perché e percome che la gente non appartenente al Movimento si chiede e gli chiede come leader del partito.

E chi meglio di Beppe poteva raccontarlo? Allora scopriamo il rapporto difficile col padre, la prima sconfitta a scuola, e poi sul lavoro come rappresentante commerciale e poi ancora sul palco di Fantastico 7 come comico. Le sconfitte sono preziose dice, i successi sono preceduti da tanti fallimenti e la storia ce lo insegna.

"Una persona che non è più curiosa è una persona morta."

Curiose come lo sono (state) le persone di cui parla durante lo spettacolo e a cui certamente s'ispira; Edison, Jobs o Elon Musk (fondatore di Paypal Tesla Motors).

La politica insomma, è stata fino ad oggi quella serie di fallimenti che presto o tardi si tramuterà in successo. E sappiamo tutti quale partito rappresenta meglio per Grillo questa inversione di tendenza.

Fine progetto

Colonna sonora di fine progetto.. il progetto più pazzo che mi sia mai capitato. 

E come agli Emmy Awards desidero ringraziare tutti coloro che hanno contribuito in maniera indiretta alla costruzione delle prossime navi da crociera; in primis i nostri 3 autisti, tra cui Luciano detto Ciano e i ricchi sonni che mi sono fatto in auto mentre mi raccontavi in veneziano del tuo meccanico di fiducia per la tua barchetta di 4 metri (lo sai Luciano che sei il mio preferito). 
Vittorio detto Vittorino, con il tuo apparecchio acustico e le due protesi alle ginocchia, sciatore accanito di un metro e 55 nonché pessimo guidatore (grazie per avermi fatto vomitare anche le budella, un giorno ti manderò il conto delle sette scatolette di Travelgum che mi hai fatto comprare) e il mitico Nereo, in pensione dall'età di 34 anni e che all'età di 66 adora ancora il proprio lavoro come fosse il primo giorno (ho una bottiglia di ottimo Barolo per te).

E poi c'è l'armata delle dodici donne della mensa con i loro spinaci fosforescenti, l'insalata animata e l'ottima lasagna che sono certo sia buona quanto un piatto di fogli A4 scaldati sul termosifone del bagno in fondo a destra (non mi avrete mai), nonché l'intera reception dell'albergo di cui presto scriverò un libro (dell'orrore ovviamente) e la barista del Martini con la sua spremuta d'arancia da 0,7 litri al costo di due euro e mezzo. 

E come non menzionare poi te Darren, che su ben tre voli Trieste-Roma sei riuscito a farmi rimpiangere i racconti di Ciano e del suo yacht di 400 centimetri (e no, non ho mai mangiato il tuo cioccolatino di Natale che ha intossicato mezzo progetto). E Yuram col suo accento americano (e poi scopro che sei Albanese) e infine JK Yodah meglio noto come il Baby Ruth di Hyderabad, indiano con passaporto americano e tutti gli ansiolitici che ti ho fatto prendere da quando metto in copia il tuo capo. 

Insomma, in attesa del mio prossimo bestseller "BAD and breakfast" ...Kygo Remix!