giovedì 6 febbraio 2020

Il monologo del Mandarino

Finalmente ho avuto il tempo di ascoltare con attenzione il tanto discusso monologo di donna Leotta. Discreta la recitazione, forse a tratti faziosa, ma contenuto piuttosto demodé e vagamente dispersivo. Forse dicevano di più gli sguardi della nonna.



In sintesi la crostata di mandarini era buona, Diletta sa parlare siciliano e da grandi tette derivano grandi responsabilità.

Ah, e l’erba del vicino è sempre più verde.

Nessun commento:

Posta un commento